LUXOTTICA LITTA - MSC Associati

Vai ai contenuti


LUXOTTICA
LITTA





LUXOTTICA – HEADQUARTER IN VIA ILLICA A MILANO
Superficie: 5.000 m²
Altezza: 25 metri
Anno di completamento: in corso  
Incarico: Progetto preliminare, definitivo, esecutivo strutturale in ambiente BIM e Direzione lavori strutturale.
Progetto architettonico: Park Associati
 LUXOTTICA LITTA  
Il progetto è risultato vincitore nella gara di progettazione a cui MSC Associati ha partecipato in RTI con Park Associati. L’edificio del nuovo Headquarter di Luxottica si posiziona in adiacenza al giardino Napoleonico di Villa Litta, sulla parte retrostante l’attuale sede di Luxottica in p.zza Cadorna a Milano. L’edificio si caratterizza per l’effetto di trasparenza e luminosità, conseguente alla particolarità delle facciate in vetro a doppia pelle. Esso risulta poi collegato all’edificio su p.zza Cadorna mediante un corpo di collegamento ed alla via Illica mediante un lungo corsello su due piani interrati per l’accesso delle autovetture ai piani interrati dell’edificio. La struttura dell’edificio, dotato di due piani interrati e cinque piani fuori terra, è del tipo in cemento armato, con solai pieni calcolati a piastra ed in parte armati con cavi di post tensione in trefoli unbonded. La fondazione è del tipo diretto a platea, con Berlinesi di micropali eseguiti sul perimetro per contenere le spinte dei terrapieni circostanti. I pilastri di sezione circolare sono con superficie a vista, mentre i nuclei scala-ascensori forniscono la resistenza alle azioni orizzontali, in particolare all’azione sismica. Strutturalmente significativa risulta la copertura, in carpenteria metallica con sbalzi di notevole entità e con pochi pilastri, in parte posti in falso sul solaio del piano sottostante; ne è derivato uno spazio vetrato molto luminoso con terrazzi a giardino sul contorno. Particolarmente impegnativa è stata la costruzione del corsello su due piani interrati, che ha richiesto la preventiva formazione di una Berlinese di micropali, avente la duplice funzione di sostenere le spinte dei terrapieni e delle fondazioni degli edifici limitrofi, oltre alla necessità di supportare i due solai intermedi costruiti in modalità top-down per esigenze cantieristiche. MSC si è occupata dello sviluppo del progetto strutturale mediante programmi di modellazione specialistici e di scambio basato sulla condivisione del modello BIM in Revit.
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
Torna ai contenuti